Il Dipartimento nasce all’interno del “Pacinotti” nell’a.s. 1980/81 quando, a seguito di  un    sondaggio fortemente voluto dall'allora Preside Prof. Marturano ed effettuato nell'anno precedente dagli alunni frequentanti la seconda classe, viene istituita questa nuova specializzazione che si aggiunge all'altra esistente. Nel 1982/83, per la prima volta, una sua quinta classe raggiunge il traguardo degli esami di Stato; di quella prima classe hanno fatto parte studenti che oggi sono nel corpo insegnante del Pacinotti (Arturo Manna, Angelo Petrosillo, Sergio Carrieri, Davide Santoro, Roberto Nuzzi, Vito Mastroleo, Pietro Mastropietro, Vincenzo Tavella ed in tempi molto recenti Luigi Esposito). Sono anni pionieristici per l’informatica nella scuola … ma non mancano attrezzature di livello (Minicomputer Data General Nova 1200 con 8 terminali) ed anche la competenza all’interno delle istituzioni scolastiche è buona anche se la maggior parte dei docenti sono ingegneri o matematici “prestati” all’informatica.

Una prima svolta avviene nell’a.s. 1984/85, sotto la guida del  Preside Scherma, quando arrivano nell’Istituto i primi  insegnanti di informatica provenienti da un concorso specifico e con un proprio bagaglio professionale e culturale  conquistato direttamente sul campo. Si comincia a mettere mano nei programmi e nei laboratori della scuola per adeguarli agli standard ed alle tecnologie legate all'avvento dei PC.  Si pensa quindi a nuove strategie e nuove tecnologie  per modificare l'assetto dei laboratori, per modificare gli standard di acquisto delle apparecchiature e per orientare le scelte strategiche per la didattica.

I laboratori dapprima ubicati al piano terra in ambienti sicuramente poco funzionali vengono trasferiti nella attuale ala al primo piano  che viene inaugurata proprio nel 1984 con i Laboratori PC1, PC2, Sistemi ed Elettronica.

Si acquistano i primi PC in dotazione ai Laboratori di Informatica e Sistemi per lo sviluppo degli argomenti più tradizionali  e viene anche acquistata  una macchina utensile polivalente a controllo numerico per  l'area legata al controllo dei processi industriali e nascono in quegli anni le prime LAN sperimentali con topologia a bus e software di gestione ancora non standardizzati; tutta questa  operosità si traduce in un grande impulso alla specializzazione tanto che in quegli anni i corsi di informatica tra la sede di Taranto e la succursale di Talsano arrivano ad essere ben 10.

Negli anni successivi si realizzano man mano tutte quelle strategie ipotizzate e si incrementa il livello tecnologico della specializzazione attraverso un primo rifacimento dei Laboratori mentre prosegue la razionalizzazione delle apparecchiature esistenti.

A metà degli anni 90, sotto la guida del Preside Mercinelli, l'Istituto avvia una profonda opera di ristrutturazione ed ammodernamento dei laboratori per rispondere meglio ai profondi e rapidi mutamenti che in questo settore avvengono proprio in quegli anni … ed è ancora una volta questa specializzazione, prima ed ancora unica nella città, a contribuire in modo decisivo alla consistenza numerica degli alunni dell'Istituto.

Vengono totalmente rifatti i Laboratori PC1, PC2, PC3 con S1 ed S2 utilizzando hardware di tipo PC non più assemblato ma di origine qualitativamente elevata e nascono in quegli anni le prime LAN con topologia a stella con al centro degli Hub di prima generazione e software di rete client/server Novell e si aggiornano quelle esistenti verso soluzioni peer to peer con software Lantastic.

In questi stessi anni viene avviata una significativa sperimentazione, tra le prime in Italia, tendente ad ammodernare i contenuti didattici per cui viene avviato un corso sperimentale ABACUS nella sezione D per la valutazione di queste nuove programmazioni ministeriali. La sperimentazione ha successo per cui tutti i corsi dell’Istituto diventano “Abacus” con una forte caratterizzazione verso gli aspetti più sistemistici e di comunicazione dell’Informatica.

Sull'onda di questa sperimentazione di successo vengono avviati nell'Istituto, su incarico del Ministero, i primi corsi Post Diploma incentrati tutti sulle competenze informatiche ed inoltre, nello stesso periodo, l'Istituto ed in particolare il Dipartimento di Informatica é coinvolto, come polo sperimentale a livello nazionale, in un progetto del Ministero della Difesa che, per la prima volta in Italia ed in particolare a Taranto presso l'Istituto "Pacinotti", prevede l'erogazione di corsi di Informatica di base ai militari di leva della Marina Militare e corsi più specifici per il rilascio della Patente ECDL a tutti i sottufficiali dei Carabinieri del Comando Provinciale di Taranto, il successo di queste iniziative, anche grazie alla grande professionalità messa in campo dall'Istituto, è notevole tanto che questi progetti diventano poi nazionali.

Nel 1997 viene anche realizzato, sempre a cura del Dipartimento di Informatica,  il primo progetto FESR dell'Istituto relativo al controllo e supervisione di un impianto chimico.

Vengono anche avviati, sulla scorta dei risultati ottenuti con i corsi Post Diploma, i primi corsi di formazione superiore (IFTS) che, incentrati nell'area delle competenze informatiche, proseguiranno anche negli anni successivi.

A partire dal 2000 vengono poi realizzati alcuni progetti significativi il cui apice è costituito sicuramente dalla rete di Istituto totalmente progettata e successivamente gestita all’interno dell’Istituzione scolastica e la cui consistenza supera oramai le 300 postazioni attive.

In quegli anni cambia anche il panorama dell'Informatica che con l'avvento di Internet e dei suoi servizi vira verso  tecnologie, applicazioni e servizi sempre più orientati al Web e verso la multimedialità; il Pacinotti segue queste evoluzioni e in questi anni attraverso le opportunità offerte dai PON e dai progetti FESR comincia ad adattare le proprie tecnologie la propria didattica verso questi nuovi orizzonti. Vengono quindi sviluppati corsi PON nell'area del Web, della multimedialità e del software open source mentre nella didattica curricolare si aprono gli orizzonti verso le tecnologie delle reti e del Web.

Utilizzando invece le risorse FESR vengono realizzati il Laboratorio INTD (Integrazione di Nuove Tecnologie nella Didattica), una serie di postazioni multimediali mobili a disposizione dei docenti nelle aule dell'Istituto ed un Sistema per la raccolta dati strumentali e la loro elaborazione e diffusione via Web.

Nel 2006 il trentennale dell'Istituto è anche l'occasione per un rinnovamento radicale delle dotazioni dei principali Laboratori e per lanciare il progetto "Isola dei ragazzi" che prevede la realizzazione di un teatro, una sala prove per la musica rock, una Polisportiva ed un rinnovamento della Biblioteca scolastica che vedranno poi il loro completamento negli anni successivi.

Nel 2008, con l'avvento del preside prof. Esposito, vengono ulteriormente esplorate le aree legate alla multimedialità, nasce "Radio Pacinotti" una delle prime Web Radio scolastiche e successivamente "Tele Pacinotti" una Web TV dalle implicazioni strettamente legate alla didattica.

Nel 2010 viene invece avviato il progetto "Cisco Academy" che prevede l'erogazione di corsi curricolari IT Essentials 1 e 2 e CCNA Discovery 1 e 2 alle classi del Dipartimento a partire dalla 2^ per arrivare alla 5^ classe per consentire agli  alunni del Dipartimento di ottenere delle certificazioni universalmente riconosciute e spendibili nel mondo del lavoro.

Oggi il Dipartimento si articola su 5 corsi ed è chiamato ancora una volta a misurarsi con il futuro, in una specializzazione che sempre di più deve guardare avanti ed innovarsi completamente ed in questa ottica l’avvio dei corsi CISCO Academy e le tante realizzazioni progettuali nel campo dell’audio/video risultano efficaci e vincenti nei confronti di questa sfida.